OPUS PISTORUM - HENRY MILLER

8,00 €
Tasse incluse
Un’autentica girandola di imprese orgiastico-amatorie, in una Parigi cosmopolita e peccaminosa. "Opus pistorum" fu scritto nel 1941 su istigazione dell’amico libraio Milton Luboviski...
Quantità
Ultimi articoli in magazzino

  • Pagamenti sicuri con Paypal Pagamenti sicuri con Paypal
  • SPEDIZIONI GRATUITE in tutta italia in 24/48h SPEDIZIONI GRATUITE in tutta italia in 24/48h
  • BUONO DEL 10% SUL PRIMO ACQUISTO BUONO DEL 10% SUL PRIMO ACQUISTO
  • PACCO ANONIMO 100% PACCO ANONIMO 100%

Un’autentica girandola di imprese orgiastico-amatorie, in una Parigi cosmopolita e peccaminosa. "Opus pistorum" fu scritto nel 1941 su istigazione dell’amico libraio Milton Luboviski, che voleva una serie di libri in cui si parlasse soltanto di sesso. Ne nacque questa storia senza trama, che ripropose con forza il "caso" Miller. Il titolo stesso del libro è chiaramente allusivo: "pistor" in latino significa "mugnaio" come "miller" in inglese; "opus", opera, di Miller dunque anche di chi pesta come in un mortaio (con l’evidente implicazione sessuale che l’espressione comporta). Il protagonista, Alf, con la collaborazione delle sue amichette (e di qualche amico), si getta a capofitto nel sesso come avventura da vivere senza risparmio di energie. Ne scaturisce il racconto di un mondo di felicità erotica intesa quale unica speranza di salvezza e via d’uscita per i disperati, i falliti e diseredati che lo popolano; un mondo spiato con l’occhio realista tipicamente americano e descritto nel tono aggressivo, e un po’ strafottente, del Miller "parigino". Postfazione di Fernanda Pivano.

FELTRINELLI
9788807880988